Ricerca
>
>
mirtillo siberiano
Mirtillo Siberiano
Pianta perenne a foglia caduca che resiste anche a -30°C. I fiori sonopiccoli, bianchi, profumati, compaiono in marzo e sopportano fino a -10°C. I frutti, a differenza del comune mirtillo, sono oblunghi, di 10 cm circa, dal gusto di mirtilli-lamponi. Sono buoni da mangiare da soli, in macedonia, in confettura o nei dolci; hanno un'alta concentrazione di vitamina C e D e un alto contenuto di potassio, con Ca, P, Mg, Na in minor quantità. Notevole la presenza di antociani, che sono dei composti dal forte potere antiossidante e anti-radicalica, utili contro lo sviluppo dell'invecchiamento o i cambiamenti cellulari provocati dall'ossigeno, tra cui processi infiammatori e modificazioni cancerogene. La prima raccolta è a giugno; maturano circa 14 giorni prima delle fragole.
I mirtilli siberiani sono nativi della Siberia, nell'Asia nord-orientale, e del Giappone. La pianta si adatta molto bene anche a terreni non acidi e puo' stare tranquillamente anche in pieno sole.
E' una novità per il vivaio Valle dei Fiori.

Glossario Botanico
precedente: Erba Pepe